La spesa di GIUGNO

Sta arrivando il mese di GIUGNO, ecco cosa dobbiamo mettere di NUTRIENTE, SANO e di STAGIONE nel nostro carrello della spesa.

Scopri con noi la FRUTTA e la VERDURA BENEFICA di GIUGNO.

Più leggera e nutriente rispetto a quella invernale, la frutta e verdura di Giugno è ricca di acqua e ci regala varietà e colori come il  bianco, il rosso, il verde, il viola, l’arancione e il giallo.

Vediamo allora cosa possiamo proporre sulle nostre tavole in questo periodo dell’anno.

La verdura SANA e GENUINA di GIUGNO:

La zucchina: appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee come i meloni e le angurie,  ed è una pianta originaria dell’America Centro – Meridionale, che venne importata in Europa in seguito alla scoperta dell’America. Dato il loro sapore relativamente neutro, le zucchine si prestano ad una varietà di preparazioni alimentari, potendo accompagnare primi piatti, carne, pesce, formaggio e uova. Sono un’ottima fonte di minerali principalmente potassio e fosforo, di vitamine, soprattutto vitamina A e C e, grazie al loro contenuto in carotenoidi, hanno anche una azione antiossidante, ossia aiutano a combattere i radicali liberi e a  rallentare il naturale processo di invecchiamento delle cellule del nostro organismo. Inoltre, fra le proprietà salutari delle zucchine, vanno ricordate quelle diuretiche e depurative, utili a rimuovere dall’organismo le tossine,  i prodotti di scarto accumulati e a correggere alcune condizioni fisiche che beneficiano di un aumento della diuresi, quali l’ipertensione, la ritenzione idrica, la cellulite ed i calcoli renali. Grazie alla loro elevata digeribilità, le zucchine, opportunamente cotte,  sono un alimento adatto per le persone anziane, per chi soffre di disturbi digestivi, e per i più piccini, tanto che, in questi ultimi, rappresentano uno dei primissimi alimenti introdotti con lo svezzamento.

Le Melanzane : appartengono alla famiglia delle Solanacee, e sono piante erbacee  originarie dell’India e diffuse sin dall’antichità in Cina e in altri paesi dell’Asia centrale. Furono introdotte in Europa dagli Arabi, che le chiamavano bandigian. In Italia fu aggiunto al nome il prefisso melo, divenendo melo-bandigian, da cui melangian, e infine melanzana. Al nome melanzana è associata anche un’altra interpretazione: mela-insana, dal latino frutto insalubre; la melanzana infatti, contenendo solanina, non è commestibile cruda. Le melanzane sono ipocaloriche Contengono vitamine del gruppo B, vitamina C, acido folico, potassio, fosforo , sodio  e calcio.

Hanno proprietà diuretiche, e contengono sostanze che stimolano la produzione della bile, abbassano il colesterolo, svolgono un’azione antibatterica e stimolano la secrezione di ormoni surrenali.

Fagiolini: sono legumi allo stadio precedente a quello del fagiolo. A livello estetico e nutrizionale è molto più simile alla famiglia delle verdure piuttosto che a quella dei legumi, alla quale effettivamente appartiene. Il fagiolino verde ha poche calorie per l’organismo, circa 18 calorie per ogni cento grammi di prodotto e questo fa si che sia perfetto per chi sta seguendo una dieta. Questo alimento è ricco di vitamine, fibre e minerali. : sono presenti la vitamina A la B6 e antiossidanti in grandi quantità. E’ presente anche l’acido folico ovvero vitamina B9 utile per il sangue.

Nel nostro cesto delle verdure per questo mese possiamo ancora mettere: gli asparagi ricchissimi di fibre, calcio, fosforo, magnesio e potassio oltre che  di vitamine A, B6 e C, la cicoria con le sue proprietà depurative la cicoria stimola l’appetito, regolando le funzioni intestinali, del fegato e dei reni , la rucola importante per la funzionalità epatica, la lattuga alleata dell’apparato digerente per la buona fonte di fibra, i ravanelli con proprietà diuretiche e depurative, le patate novelle ricche di fibra, di selenio e vitamina C, le fave portentose alleate contro l’anemia, le barbabietole depurativa e ricostituente adatta per favorire la digestione, le carote ricche di fibra e di beta carotene che ha effetti antiossidanti, di protezione dell’acuità visiva e proteggono la pelle dall’esposizione solare ed infine i piselli con un elevato potere saziante ideali da abbinare ai primi piatti o per preparare gustose minestre e zuppe primaverili.

Per quanto concerne la frutta, ecco cosa possiamo proporre sulle nostre tavole di GENUINO e ricco di NUTRIENTI durante il mese di Giugno:

L’albicocca  è un frutto altamente digeribile, ipocalorico, ricco di fibra solubile ed ha, pertanto, un indice di sazietà piuttosto elevato. Il basso contenuto calorico, sebbene accompagnato dal sapore zuccherino, la rendono appropriata per chi segue una dieta ipocalorica. E’ il frutto che contiene le dosi più elevate di potassio e beta-carotene, sostanza estremamente importante in quanto utilizzata dall’organismo per la produzione di vitamina A: due etti di albicocche fresche forniscono il 100% del fabbisogno giornaliero di vitamina A per un adulto ed  il suo consumo è particolarmente indicato per prevenire gli effetti dell’invecchiamento. Inoltre, è ricca di vitamina B, C e PP e di diversi oligoelementi come magnesio, fosforo e ferro e questo ne fa un alimento irrinunciabile per chi è anemico, spossato e cronicamente stanco. Se viene consumata fresca, l’albicocca ha proprietà astringenti ed è consigliata nella cura delle diarree, ma deve essere evitata da chi ha digestioni difficili e dolorose; mangiata secca invece ha proprietà lassative grazie alla presenza di uno zucchero, il sorbitolo. Uno studio pubblicato dall’American Cancer Society sostiene che le albicocche, e altri alimenti ricchi di carotene , possono ridurre il rischio di cancro alla laringe, esofago e polmoni.

Pesca: Uno dei frutti per eccellenza estivi, la pesca ha un basso contenuto calorico e quindi può rientrare in qualsiasi dieta alimentare. Diuretiche, lassative e depurative le pesche hanno un buon contenuto di vitamina A e C ,acqua e Sali minerali come il potassio.

Originaria della Cina, in cui viene coltivato da ben 5 mila anni, la pesca è molto indicata per chi segue una dieta perchè contiene pochissime calorie, cioè 32 kcal per 100 gr di prodotto fresco. E’ anche ricca di acidi organici come l’acido malico e l’acido citrico ed ha proprietà antiossidanti. Oltretutto, mangiando una pesca al giorno, si assume il 15% della quantità di vitamina C che necessita al nostro corpo, aiutandolo a proteggersi dalle malattie ma anche ad assorbire meglio il ferro nel sangue. Secondo studi recenti la pesca aiuta inoltre a mantenersi giovani, infatti vitamina C ed A hanno proprietà antiossidanti ed aiutano a contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi.

Per tutto il mese di Giugno possiamo ancora trovare:

  • Fragole : rosse, succose, naturalmente dolci ma soprattutto salutari; è proprio in questo periodo dell’anno che la fragola ci assicura diverse proprietà benefiche. Costituite da 90% di acqua, le fragole idratano il corpo e migliorano il metabolismo; sono ricche di fibra che stimola la regolarità intestinale e favoriscono l’assimilazione di ferro e stimolano la produzione di globuli rossi.
  • Ciliegie: ha proprietà depurative e disintossicanti, oltre a quelle diuretiche e leggermente lassative. Grazie alla presenza dei flavonoidi, in combinazione con le vitamine A e C, l’assunzione di ciliegie stimola la produzione di collagene, apportando così benefici alla nostra pelle. Da sottolineare la presenza di acido malico, che, con le sue proprietà, è in grado di favorire la digestione degli zuccheri e l’attività epatica. Sono un frutto ricco di pigmenti che prendono il nome di antocianine. Le antocianine sono dei composti flavonoidi polifenolici concentrati nella buccia e che hanno un forte potere antiossidante. Gli studi scientifici hanno dimostrato che le antocianine agiscono come dei farmaci antinfiammatori. Inoltre la presenza di antiossidanti è in grado di contrastare l’attività dei radicali liberi prevenendo così l’insorgere di diverse patologie legate al cuore. A potenziare questa qualità delle ciliegie vi sono anche altri composti flavonoidi polifenolici ad attività antiossidante: luteina, zeaxantina e beta-carotene. Questi composti agiscono come spazzini nei confronti dei radicali liberi e giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione di tumori, invecchiamento ed altre malattie.
  • Nespole : conte, vitamine del gruppo B e vitamina C. Sono, inoltre, ricche di acido formico, una nota fibra alimentare; grazie a questa sostanza, le nespole hanno un ottimo potere saziante e sono dunque molto utili in caso di diete digradanti.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: