Aiuto… Ho lo sbrano!

In vista dell’estate, 12 suggerimenti su come resistere nei momenti di forte tentazione

Tutti noi sappiamo che mettersi a dieta è difficile: si pensa di iniziare di lunedì e poi, giunto il lunedì, superata la tentazione di fare la solita abbondante colazione, ecco che arriva la tentazione di metà mattina o peggio ancora, quella della sera dopo cena… spaparanzati sul divano, un qualcosa di dolce  che, ormai da troppo tempo, ha scandito la chiusura di faticose giornate piene di doveri e responsabilità.

In un prossimo articolo spiegherò come tenere alta la motivazione, o ad alcuni elementi più psicologici; tuttavia,  in questo caso, mi limiterò a dare dei semplici suggerimenti di tipo comportamentale per resistere alle tentazioni… allo “sbrano”!.

 

Innanzitutto ricordiamoci che è necessario organizzarci. Sembra un compito o un peso in più, ma è questione di pochi minuti, perché alcune cose è necessario averle a portata di mano, anche quando si è al lavoro.

Ecco allora le cose che aiutano a superare il classico momento di crisi:

  1. Bottiglietta d’acqua naturale: è una fedele compagna di viaggio durante tutte le diete, perché non solo depura, ma dà senso di sazietà. Bisogna bere dal collo della bottiglietta (e non dal bicchiere), sorseggiando lentamente. Bere dal collo della bottiglia è meno “rilassante”, bisogna dosare il flusso d’acqua che entra in bocca, ma soprattutto, permette di mimare con la bocca il gesto che facciamo quando mettiamo qualcosa in bocca, stringendo le labbra.
  2. Portarsi al lavoro o avere sempre pronta qualche scorta di verdura lavata e pronta al consumo: il classico sedano,  carote, finocchio: sarebbe bene averli in varietà differenti (cioè non solo finoccchi o solo carote) perché permettono di spezzare la monotonia dell’atto del mangiare… si sceglie cosa mangiare tra i vari pezzi e i vari gusti di verdura e ci si distrae.
  3. Quando il desiderio diventa persistente è bene avere con sé spazzolino e un forte dentifricio alla menta la sensazione di pulito e freschezza è quella del “dopo pasto”
  4. L’alternativa a dentifricio e spazzolino è un semplicissimo collutorio. Sempre meglio SENZA alcol per evitare di irritare  le gengive e la mucosa orale in generale
  5. Sgranocchiare spezie: attenzione a non esagerere! Può essere un pezzettino di anice stellato, cannella o chiodo di garofano… insomma, qualcosa che pizzichi un po’ la lingua. L’importante è non esagerare mai, per evitare che un eccesso di queste spezie possa incidere su alcuni valori corporei

 

Il dopo-cena

Questo è spesso un momento critico perché rappresenta la chiusura della giornata e il cibo è, da un lato un rituale di chiusura, dall’altro un momento di piacevole gratificazione dopo le fatiche del quotidiano. In questo caso, le cose che si possono fare sono diverse:

  1. Se si è a tavola, alzarsi e porre fine al “momento cena” sparecchiando
  2. Se si è a tavola, è bene interrompere l’abitudine spostandosi in un posto diverso della casa (uno che non sia associato al cibo)
  3. Se si è sul divano, è bene iniziare a sedersi in un posto diverso da quello abituale (interrompiamo il circuito mnestico del comportamento abituale)
  4. Iniziamo poi a cambiare abitudini: se sentiamo che è difficile non pensare al cibo e abbiamo un cagnolino, portiamo il nostro cane a fare una breve passeggiata. Se il cane non c’è, usciamo comunque per una passeggiata. Basta fare il giro dell’isolato e passeggiare per una ventina di minuti: oltre a distrarsi dal pensiero, oltre a spezzare l’abitudine, camminare fa rilasciare endorfine e dà quel senso di gratificazione che cercheremmo dal cibo
  5. Fare la pulizia del viso: in pratica si può semplicemente passare late detergente, tonico e la crema-viso. Guardarsi allo specchio permette di ri-centrarci su noi stessi e, occupandoci della nostra bellezza, rinforziamo l’autostima e la motivazione alla dieta

E poi non dimentichiamo che possiamo anche:

  1. Fare la doccia o un bel bagno rilassante
  2. Fare una telefonata
  3. Uscire sul terrazzino per sistemare i fiori

 

Antonella Fornaro

 

P.s. Se avete suggerimenti scriveteli sul nostro blog! La condivisione è sempre una grande risorsa.

Annunci

One thought on “Aiuto… Ho lo sbrano!

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: