La pesca: benefici e curiosità.

La pesca è uno dei frutti protagonisti delle tavole estive, ricco di benefici e gusto!

Scopriamo insieme curiosità e nutrienti della pesca

Clicca qui e scopri con noi curiosità e benefici della pesca, un frutto originario della Cina ricco di nutrienti fondamentali per la nostra salute.

La pesca originaria della Cina, in cui viene coltivato da ben 5 mila anni, è una delle protagoniste delle tavole estive. Dall’oriente il pesco giunse in Persia, da cui deriva il nome ripreso ancor oggi in molti dialetti italiani, e da qui arrivò nel continente Europeo. In Egitto questo frutto era sacra al dio del silenzio e dell’infanzia, tanto che tuttora le guance dei bambini vengono paragonate alle pesche, per la loro morbidezza e carnosità. Il frutto arrivò a Roma nel I secolo d.C. e, grazie ad Alessandro Magno, si diffuse in tutto il bacino del Mar Mediterraneo.

E’ un frutto ricco di:

  • vitamine, principalmente vitamina A e C,
  • di sali minerali,come il potassio,
  • di acqua che la costituisce per il 90%, rendendola ideale per chi segue una dieta e per le temperature estive.

Mangiando una pesca al giorno si assume il 15% della quantità di vitamina C che necessita al nostro corpo, aiutandolo a proteggersi dalle malattie ma anche ad assorbire meglio il ferro nel sangue. Si ritiene che un giusto apporto di vitamina C abbia la proprietà di ridurre il rischio di cancro di almeno il 70%.

Altra sostanza fondamentale nella pesca è il B-carotene che, una volta assorbito dal nostro organismo, viene trasformato in vitamina A, un  nutriente con un forte potere protettivo e antiossidante che rappresenta un valido alleato per il nostro organismo contro i tumori. Inoltre, questo frutto, è una grossa fonte di potassio che apporta benefici al sistema nervoso, al battito cardiaco e reintegra la perdita di sali minerali dovuta all’eccessiva sudorazione del periodo estivo. Le pesche depurano l’organismo, regolano l’alcalinità del sangue e stimolano la secrezione gastrica; esse sono molto valide anche contro reumatismi, artrite e nefrite; occorre però prestare attenzione in quanto si possono avere, in soggetti sensibili o predisposti, soprattutto più piccoli, alcune reazioni allergiche. Le foglie, i fiori e la mandorla del nocciolo della pesca contengono una sostanza chimica velenosa, che libera acido cianidrico: pertanto questi non vanno assolutamente mangiati.

Il frutto della pesca viene ampiamente utilizzato e mangiato come frutta fresca e tantissime sono le varietà di pesche disponibili sul mercato ortofrutticolo nazionale ed internazionale.

Tra le varietà di questo frutto ne possiamo individuare quella dalla polpa gialla o bianca, con pelle sottile e vellutata, la pesca noce o nettarina, riconoscibile per la buccia liscia e sottile e per la polpa soda e gialla e la percoca con una polpa più consistente, ideali per la lavorazione  industriale e la trasformazione in sciroppi, marmellate e composte.

Essendo questo il periodo dell’anno con la maggior disponibilità di frutta fresca è consigliato preparare in casa frullati gustosi e salutari ricchi di vitamine e sostanze antiossidanti da consumare a merenda o a colazione in sostituzione di bevande e prodotti confezionati di varia natura. Nel mese di luglio non fate mancare nella vostra borsa della spesa questo frutto goloso, dolce, ricco di proprietà benefiche che può essere assaporato in svariati modi, sia crudo che cotto, sia nei dolci che come accompagnamento per insaccati e formaggi.

Clotilde

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: