L’olio extra vergine di oliva: un elisir di lunga vita!!

Scopriamo insieme la storia dell’olivo e i benefici dell’olio extra vergine di oliva per il nostro organismo.

Clicca e scopri con noi le proprietà nutritive e antitumorali dell’olio extra vergine di oliva, l’emblema della nostra dieta mediterranea!

L’olivo è una delle piante più longeve del genere vegetale e circa il 90% della coltivazione mondiale avviene, grazie al clima temperato, nell’aria mediterranea . La produzione di olive inizia all’incirca al quinto anno di vita dell’ulivo e aumenta ogni anno fino ai trent’anni di vita, quando la produzione inizia a stabilizzarsi e dura oltre i cent’anni. Negli ultimi anni le tecniche di coltivazione sono molto cambiate, ma perché l’ulivo produca al meglio occorre potarlo regolarmente per fare in modo che il sole raggiunga tutte le foglie, senza zone di ombra. Fra  aprile e maggio l’ulivo è in fioritura, con piccoli fiori bianchi dette “mignole”, da cui si svilupperanno le drupe che cambieranno colore e volume con le diverse fasi della maturazione.  La raccolta viene quasi sempre fatta a mano e nel momento in cui la “invaiatura”, ossia il cambiamento del colore dal verde al violaceo, ed in fine nero, è al 50-60%. Infatti in questo periodo si ha la maggior concentrazione quantitativa di olio, “inoliazione”, e di sostanze fenoliche responsabili delle qualità organolettiche e nutrizionali dell’olio. L’inoliazione della drupa inizia già in agosto e termina in novembre. È stato dimostrato che più la raccolta sarà tardiva, più si otterrà un prodotto con una intensità aromatica molto ridotta,un  minore contenuto di sostanze fenoliche  e maggiore acidità. Il periodo di raccolta delle olive è molto variabile, in Italia si va da metà ottobre a metà dicembre ed è influenzato da diversi fattori come temperatura, piovosità, terreno, altitudine e anche dalle pratiche colturali adottate. È molto importante che la molitura delle olive nei frantoi non avvenga oltre le 24 ore dal raccolto.  È curioso sapere che occorrono circa 5-6 kg di olive per produrre 1 litro di olio extra vergine di oliva. Da cinquanta secoli ad oggi, l’olio extra vergine di oliva  è un prodotto che si ottiene  dalla selezione di sole olive fresche, di prima qualità, che non abbiano subito altro trattamento oltre al lavaggio, alla separazione dalle foglie, alla centrifugazione e alla filtrazione, senza ricorrere all’utilizzo di sostanze chimiche; solo processi meccanici  per dare vita ad un prodotto che conservi integro tutto il patrimonio nutrizionale del frutto. L’olio extra vergine di oliva è una garanzia di qualità per il mondo intero. L’eccellenza della nostra produzione è dovuta ad un intreccio favorevole di storia, territorio e tradizione.  L’olio extravergine d’oliva è l’emblema della dieta mediterranea, i cui benefici, in ambito preventivo, sono noti da tempo.

  • È ricco di vitamina E, potente antiossidante che contrasta i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare, favorisce l’assorbimento delle vitamine liposolubili e riduce i livelli di colesterolo “cattivo” LDL  aiutando, quindi, ad allontanare l’insorgenza di malattie cardiovascolari e arteriosclerotiche.
  • Protegge dal tumore al seno, riducendo l’attività del gene Her-2/neu responsabile del proliferarsi di questa neoplasia, oltre ad avere un ruolo protettivo anche nei confronti dei tumori del primo tratto digerente, dell’endometrio, delle ovaie  e della prostata.
  • L’olio extravergine è, anche, un efficace antinfiammatorio grazie all’azione di una sua molecola, l’oleocantale.
  • Inoltre, facilita l’attività epatica, regola quella intestinale e contribuisce al miglioramento dell’attività della cistifellea, riducendo anche il rischio di calcolosi biliare.
  • La composizione lipidica dell’olio extra vergine di oliva è simile a quella del latte materno, rendendolo un alimento essenziale nell’alimentazione del bambino in fase di crescita e formazione, in quanto assicura un effetto benefico nello sviluppo del sistema nervoso. In età adulta, invece, questo condimento aiuta a preservarsi dalle malattie legate al deterioramento delle funzioni cerebrali , come Parkinson e Alzheimer, questo grazie soprattutto alla presenza dell’acido oleico, dei polifenoli e del tocoferolo (vitamina E). Un recente studio condotto dall’università di Chicago ha reso noto che l’oleocantale, sostanza responsabile del sapore pungente dell’alimento, interferisce con l’azione di proteine neurotossiche coinvolte nel morbo di Alzheimer.
  • L’olio extra vergine di oliva facilita l’assorbimento della vitamina D e aiuta a combattere l’osteoporosi, svolgendo così un effetto benefico sul nostro apparato osteoarticolare. Inoltre, grazie  alla presenza dell’oleocantale, è un ottimo alleato terapeutico nell’artrosi. La ricerca scientifica ha dimostrato come la presenza di squalene, fra le sostanze benefiche dell’olio, aiuti a diminuire la produzione di radicali liberi a livello della cute esposta ai raggi solari. Questo condimento ha un ruolo chiave nella alimentazione mediterranea che si è dimostrata avere una funzione protettiva da diverse forme tumorali come quella del seno, del colon e del tratto digestivo.

Ricordiamoci,però, che utilizzato crudo è il modo migliore per apprezzarne il sapore e per trarre beneficio dalle sue molteplici proprietà nutritive, antiossidanti e antitumorali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: